The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

19 marzo 2011

Libia

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 21:58

libia_camper_dimavv_31

E’ questa verde e marcia Jamahirya
la Libia dei miei anni verdi che lascia
la torre, mi sento come allora
scusante e scusato, impegnato
nella morte d’ogni giovinezza.

Libia ti ho vista scendendo, a Tripoli,
l’aeroporto di quell’86, e per strade
lungo il mio sogno arabo. Ho amato
te per la tua gente, non per il sole
affogato nei pensieri. E Bengasi
la settimana dopo, e rovistando
tra carcasse d’auto, e petrolio
abbandonato. Libia, ti differii
da ogni cosa, eri un mondo a sale
e sabbia, di coraggio e resistere.
Lo sentivi, scarrozzando rude
sulla Toyota che le verdi bandiere
sventolavano morte, stramorte.

Ma c’era il silenzio del contagio
del colonnello immane, perduto
in sè, borioso e shakespeariano.
Libia, tornai via da te col senso
di un sangue in bocca ch’era d’altri,
che pregustavo male, a bocca storta.

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress