The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

20 giugno 2010

Il sarago

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 11:43

sarago

Ieri è morto saramago, e mi è venuta
la parola sarago. Ho pensato a Pozzetto
in un film:diceva a ad Aldo Maccione
questa parola, che significava cazzo.
Lo so che è morto un Nobel che però
pur non avendone lette che poche
pagine diceva che il sacro non è sacro.
Dovrebbe piacermi, invece preferisco
le anime davvero perse che credono
in un dio perso, ma che vaga nel cuore
del loro spregiudicato dirsi infelici.
Dunque oggi pranzerei col sarago,
se non sbaglio è un pesce di fiume.
Una bella donna ha suggerito di abbinare
con saramago. Bella idea, ma in casa
non ho libri del Nobel, la maggior parte
sono libri inutili di contemporanei che
quei cornuti delle case editrici mi mandano
sperando che ne parli o scriva. Col sarago,
dico io. Ieri è morto sarago aveva 87 anni.
Sarago. Oggi saramago al cartoccio, sento
le ultime notizie dalla cucina. No, tortelloni
burro e salvia. Mi dispiace, niente pesce
stavolta, non ricordo di aver mai mangiato
nè il sarago nè il saramago. Tutto è uguale
a tutto, quando si è così, come io sono.

2 Comments

  1. Sei un po’ blasfemo SignorFranz, ma il Sacro è Sacro :) Certo che il sarago ha un sapore diverso, ma Saramago disse che la bontà è un valore. Io lo ricorderò per questo. (Caino era davvero troppo).
    buona serata
    Liz

    Commento by liz — 20 giugno 2010 @ 22:21

  2. in realtà penso sia una poesia (anche con virgolette) sullo scazzo esistenziale. ciao liz, grazie per i tuoi commenti e la tua affettuosa attenzione.

    Commento by Franz Krauspenhaar — 20 giugno 2010 @ 23:45

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress