The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

10 maggio 2009

Surr #2 Vedevo – [reprise.]

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 08:48

 rimet-e-varela-uruguay-1950.jpg

ll calcio di Rivelino lo vedevo trionfare,
lo vedo nel dribbling, molare, mai consunto,
esperto e crasto, asperto e molto certo;
grande ricreazione della mente, apertura
a lato nella creazione, buco nero e valvola
di sfogo patrizio da pallone, di cuoio scuro,
a rigoni addentellati, con cuciture bianche.

Vedevo, al Maracanà, spiriti del Cinquanta,
e Varela l’uruguayano, e Ghiggia, che fece
nero di lutto il Brasile, con l’infilata del due.
Vedevo reti spiegate, colla per pesci guizzi
in sole corcovadico, magie nere e diritte
di candomblè futbalico. Che festa maiala fu
il leggere le dita negre di tifosi allenati a febbre
maledetta, mortale, senza cure che lo spacco
al cervello, disidratato, al tifo olalevante.

Vedevo alla tivù le sorti mancate, allenatori
guaire, minuti passanti come lettighe ferite,
come pendoli molli in oro a olio, come salse
di grinze; e polli avariati in dispense, di villaggi
abbandonati. Vedevo duemila Maradona sparare
a gringos tetri, dalla faccia a Bogart, e la pancia
di Sergio Leone era la nuova montagna, nella
prossima sierra, mascherata, da villaggio fantasma.

[Immagine: Jules Rimet consegna la coppa a Obdulio Varela – Uruguay 1950.]

2 Comments

  1. Ma non si chiamava Ghiggia, quello del 2?

    Commento by Gunale — 12 maggio 2009 @ 22:27

  2. sì, è vero. grazie.

    Commento by franz krauspenhaar — 13 maggio 2009 @ 09:27

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress