The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

8 gennaio 2008

Pensierini selvaggi (Oh! Oh! Oh!)

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 07:00

montage-di-dahmane.jpg 

Oh! Oh! Oh !

?

(Continua)

****

Elegante è la frutta, e il vestito
di seta, e la maglia a collo alto,
e il metallo prezioso, e la sposa
dopo la scivolata, e il ribaldo
pensoso, e la cozza mutilata
da una bottiglia di Veuve,
e il libro con le firme, e le labbra
rosso Ferrari, e la Radetzkymarsch
al Neujahrskonzert,
e le tette natuerlich, e l’addio
senza il dramma, e il bicchiere
gelato di Bailey’s accanto al letto,
e la mano guantata del killer, e
il suo silenziatore ben puntato, e
la Sainte Honoré al compleanno
del povero assassinato;
e accettare, sempre, la mia sorte.

***

Le canzoni tremano sotto
i nostri pensieri, hanno paura
di ciò che abbiamo sentito
dentro di loro. Hanno una
poetica coscienza. A volte,
per colpa loro, equivochiamo
i nostri desideri; e ci ritroviamo
incastrati con la Malafemmena,
o con la Bella Senz’Anima.

****

Le auto mi piacciono potenti,
e la bistecca al sangue. Io
mi sono stufato delle mezze
misure, da sempre. XL o niente,
voglio stare comodo nella mia
cassa da vivo e rivivo, voglio fare
il morto nella mia vasca da bagno,
dalle cinque all’incirca alle otto.

****

Molta gente non vale niente,
e questo non dice niente, solo
che pensa quello che non dice,
e dice quello che non pensa,
e questa, al niente, è un’aggravante.
Che noia la gente che fa danni
solo parlando, e persino – oh sì
pensando.

****

Ayur Veda, veda, veda pure.
Chissefrega.
Il Lumpenproletariat al call
center. L’hitech al super.
Il food all’ hardiscount.
I Dead or Alive morti,
non più wanted, da circa
vent’anni immondi.

****

Oh! Oh! Oh! diceva il
pornoattore, sul set,
e intanto pensava: ad altro.
Quello era l’unico momento
bonazzo per pensare
agli stracazzi suoi. La pornostar
mugolava, e pensava
ai bei tempi di scuola, quando
si sbucciavano Golia. Solo quelle
succhiava, allora, senza finzioni
di sorca.

****

Mostrami la Gioconda, trita
il tutto, la carne è giovane,
il silenzio è di litio. Fare un
pompino, o spompinare?
(Scegliere il termine barrandolo).
Da quel cazzo di Manzanarre
al Reno, quel coglione. Un continuum.
Sii felice, brutto scimmione, avanza,
retrocedi, cedi, ayurvedi. Che ti credi?
Grady Grady sei sempre in piedi,
disse Red Foxx. Diceva sempre che
stava morendo, e poi è morto davvero,
come da copione mai scritto.

****

Al funerale (mio? tuo?)
voglio che stiano tutti bene,
che ridano, si divertano,
persino che si spoglino e facciano
tanto sesso. Se sarà il mio
fà l’amore col primo che ti capita;
se sarà il tuo spero solo di farcela.

(Immagine: Dahmane – Montage)

10 Comments

  1. una bella ninna nanna…, Franz, un poco da ballare, un poco da dormire, da vivere e morire, come sempre

    Commento by reginadelsole — 8 gennaio 2008 @ 15:59

  2. Ehi, grazie!
    Un caro saluto,Queen of the Sun.

    Commento by Franz Krauspenhaar — 8 gennaio 2008 @ 18:32

  3. Sempre bello qui Franz.

    Commento by hotel messico — 9 gennaio 2008 @ 09:30

  4. Ti ringrazio!
    Senti, tra l’espressione “fare un pompino e spompinare”
    tu cosa scegli? Quale preferisci?:-)

    Commento by Franz Krauspenhaar — 9 gennaio 2008 @ 12:02

  5. Io preferisco la prima versione. Mi piacciono le parole prime, quelle che indicano le cose in maniera primitiva. “Fare” e
    “pompino” non dovrebbero essere ulteriormente divisibili. Mica ho detto una cazzata?

    Commento by hotel messico — 9 gennaio 2008 @ 13:49

  6. Ma quale cazzata! I gusti sono gusti. Io per dire preferisco
    la seconda versione, un bel verbo tutto solo,
    con quella “s” davanti che “dice” ancor più.

    Grazie Hotel, à la prochaine!

    Franz

    Commento by Franz Krauspenhaar — 9 gennaio 2008 @ 17:40

  7. Ciao Franz!
    è molto seducente quel sedere…
    :-)

    (ogni tanto vengo quì a controlarti, sai…)

    baci
    C.

    Commento by Carla — 9 gennaio 2008 @ 22:01

  8. sei terribile!
    ciao

    Commento by Carla — 9 gennaio 2008 @ 22:03

  9. Niente bistecca al sangue, XXXXXXXXXXXXXXXXXXL è ancora meglio.
    Giusto per un saluto con abbraccio
    jolanda

    Commento by jolanda catalano — 9 gennaio 2008 @ 22:53

  10. Vi saluto, un abbraccio.

    Franz

    Commento by Franz Krauspenhaar — 10 gennaio 2008 @ 10:34

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress