The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

18 dicembre 2007

Mattino

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 08:00

4783untitled-1961-posters-sam-francis.jpg 

Sei vicino all’aria. Hai sussultato
al ringhio del telefono. Era nessuno.
Nel pensiero si dipana la notte,
ti dà speranza, è un lungo brivido
caldo, mascherato da sonno.

Impiega più di pochi attimi, leggiadro
e affilato, un tocco di neve, alla schiena,
freddo di novità, come una bocca
che si spalanca ad o, di stupore.

Fine della miseria, accanto al luogo
nel quale lanci senza fretta i tuoi sogni.
E’ come spegnerti in un cumulo fresco,
un cuscino di pace, che ti abbraccia
fino al mattino, una preghiera rara.

(Immagine: Sam Francis – Untitled – 1961)

12 Comments

  1. da lassù qualcuno ti carezza

    Commento by Miss M. — 18 dicembre 2007 @ 11:32

  2. Ormai voli,Franz, e le ali non sono certo di cera.

    abbracci
    jc

    Commento by jolanda catalano — 18 dicembre 2007 @ 14:06

  3. Davvero ha la stessa rarità di una preghiera il poter trovare luoghi della mente ancora caldi, ospitali. Umani.

    Commento by metrovampe — 18 dicembre 2007 @ 14:56

  4. rarissima e splendida :-)

    tutto mi ricorda “il canto dell’usignolo mattutino” (o a mezzanotte?? Non mi ricordo…) delle costellazioni di Mirò [anche quel bel blu!]

    stamattina non ho fatto in tempo a commentare e anche adesso sono al limite della rincorsa per uscire… baci baci

    fem

    Commento by Francesca E. Magni — 18 dicembre 2007 @ 16:08

  5. Molto bella, adatta a questi gelidi tempi,

    notevole pure il Sam Francis, che non sempre ha simili leggerezze.

    Mi faccio pubblicità, Franz, scusa, ma è uscito sui FEACI la:
    POESIA DELLA PITTURA,
    raccolta di poesie dedicati a dipinti, antichi e moderni,
    dell’Agenzia Poetica Torinese, cioè i miei vecchi amici poeti ed io.

    Vedi qui:
    http://www.feaciedizioni.it/testiPdf/POESIA%20DELLA%20PITTURA.pdf

    Commento by cf05103025 — 18 dicembre 2007 @ 20:05

  6. queste poesie che scrivi da quando hai aperto il blog, sono tra le cose migliori che sto leggendo in rete. vai bello, vola alto come un falco.

    Commento by valter binaghi — 19 dicembre 2007 @ 00:10

  7. Amici, grazie di cuore.

    E’ una specie di preghiera per il risveglio. Che il risveglio ci trovi svegli, insomma.

    Vi abbraccio, come sempre.

    Franz

    Commento by Franz Krauspenhaar — 19 dicembre 2007 @ 13:49

  8. Quell'”era nessuno” al secondo verso cosa significa esattamente? Era ulisse terence hill o una televendita?

    Chiarimenti prego, signor falco.

    Commento by Renato Malapanza — 20 dicembre 2007 @ 03:09

  9. Terence Hill, certo.

    Grazie della domanda.

    Franz

    Commento by Franz Krauspenhaar — 20 dicembre 2007 @ 14:31

  10. Terence Hill che si spacciava per il piccolo grande uomo? So per certo che sa imitare la voce di Dustin Hoffman alla pefezione

    fem

    Commento by Francesca E. Magni — 21 dicembre 2007 @ 09:37

  11. toccata e fuga,ma Ariel sempre aleggia

    Commento by ariel — 22 dicembre 2007 @ 00:38

  12. anche quella di Al Pacino!
    ;-)

    Commento by Carla — 22 dicembre 2007 @ 15:53

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress