Commenti a: La solitudine di Travis Bickle https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/ il sito di Franz Krauspenhaar Thu, 19 Sep 2013 11:23:25 +0000 hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.5 Di: Fabio https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-25313 Mon, 12 Oct 2009 20:42:07 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-25313 ho i brividi…bellissimo

]]>
Di: tashtego https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7560 Fri, 24 Feb 2006 14:11:26 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7560 volevo scrivere 42 OVEST, scus.

]]>
Di: tashtego https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7559 Fri, 24 Feb 2006 13:17:56 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7559 Sono convinto che la messa in scena della metropoli come caos di corruzione-sesso-violenza-malattia-morte, contenuta in Taxi driver, sia volutamente ed evidentemente esasperata.
È messa in scena, appunto.
Ma non per questo meno (drammaturgicamente) vera.
Non ho mai preso quelle immagini per reali: credo che anche Scorsese non le proponga come oggettive, ma piuttosto come un prodotto della visione disperata di Travis, che il film abbraccia in pieno, in un impeto di tenerezza per la sua condizione.
Tutto la vicenda si impernia su questa visione metropolitana, che apre sostanzialmente le porte a tutte le successive elaborazioni, narrazioni, ipotesi, sul destino della città contemporanea e dei suoi abitanti, fino a Blade runner, al cyberpunk e oltre.
C’era tutta una scuola di pensiero – siamo nel Settantasei – che teorizzava la fine, per schiacciamento sotto il suo stesso peso, della civiltà urbana occidentale.
Tema ricorrente era l’incontrollabilità di una megalopoli apocalittica in crescita inarrestabile, di cui si profetizzava la fatale frammentazione in future comunità ristrette, specializzate e medievalizzate.
Quelle di Taxi driver sono probabilmente visioni ispirate all’area di Manhattan attorno alla 42 est, che raggiunse in quegli anni l’apice del degrado e che fu, successivamente e radicalmente, bonificata.
Molto cinema americano in quegli anni indugiava sulle sentine urbane del vizio.
Su tutti nominerei lo splendido Cruising, di William Friedkin, che però è dell’Ottanta.

]]>
Di: Giancarlo Tramutoli https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7558 Thu, 23 Feb 2006 10:32:36 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7558 Forte, Franz. L’algida bellezza dal cuore freddo che esce dall’hard core imbestialita dura…

]]>
Di: Il Cinecontorsionista https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7557 Wed, 22 Feb 2006 14:08:16 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7557 Amici, dato che si parla di cinema, mi permetto di segnalare la rubrica “Il Cinecontorsionista” al seguente link: http://www.mproma.net

]]>
Di: Franz Krauspenhaar https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7556 Wed, 22 Feb 2006 09:31:48 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7556 Molte grazie, soprattutto a Lilia, che ha centrato quello che ho tentato (senza riuscirvi) di fare.

]]>
Di: stefano https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7555 Tue, 21 Feb 2006 17:37:39 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7555 Non è possibile: domenica un amico è passato da me per bere un caffè e, appena entrato, la prima cosa di cui ha parlato, anzi su cui si è immediatamente dilungato, è stata l’analoga re-visione notturna, con annessi amari entusiasmi e meditazioni novelle, di questo stesso film che aveva visto molti anni fa con i genitori (e molte altre volte in seguito, va be’). Devo assolutamente passargli questo bel pezzo.

Buona serata, StZ

]]>
Di: lilia https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7554 Tue, 21 Feb 2006 15:54:49 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7554 Di come una recensione cinematografica può diventare lo spunto per una meditazione che, scivolando a ondate lente, intermittenti, dalla pelle e dall’animo di chi l’ha scritta, ci investe tutti e ci attraversa col suo carico di solitudine e di dolente conoscenza. Ci costringe a osservarci da vicino, riflessi dalla superficie in ombra del nostro stesso specchio. Un testo bellissimo. Complimenti.

]]>
Di: gg https://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/comment-page-1/#comment-7553 Tue, 21 Feb 2006 14:01:40 +0000 http://markelo.bamaulion.net/2006/02/21/la-solitudine-di-travis-bickle/#comment-7553 jjj

]]>